Quella di Christian Eriksen all’Inter non è stata sin qui la più felice delle parentesi. Arrivato un anno fa in nerazzurro per diventare la nuova stella di prima grandezza della compagine nerazzurra, in realtà solo di rado è riuscito a mettere in mostra sprazzi della sua classe.

A limitarlo anche qualche equivoco tattico di troppo: nel 3-5-2 di Conte, sostanzialmente non c’è spazio per un elemento con le sue caratteristiche.

Per tale motivo, non solo ha accumulato ha accumulato una lunga serie di panchine e pochissimi minuti in campo, cosa questa che aveva anche fatto pensare ad un suo addio quasi scontato nel corso della sessione di mercato di gennaio.

In realtà, il tecnico nerazzurro sta studiando una nuova soluzione: quella di spostare Eriksen nella posizione di play basso.

Il campione danese è già stato schierato in questo ruolo in una partita ufficiale, ovvero quella di Coppa Italia contro la Fiorentina, e mercoledì l’esperimento è stato riproposto seppur solo in una gara di allenamento.

L’Inter infatti ha giocato in amichevole alla Pinetina contro la Pro Sesto e per l’occasione, Eriksen è stato schierato al centro di una linea di mediana con Gagliardini e Vecino, mentre da trequartista si è posizionato Sensi.

Sebbene si sia trattato solo di una partita di allenamento (le due squadre sono scese in campo con formazioni rimaneggiate), dal danese sono arrivate solo buone notizie visto che, oltre ad essersi mosso bene, ha anche realizzato una doppietta nel 4-0 finale con il quale i nerazzurri si sono imposti.