Le condizioni di Christian Eriksen sono “stabili” e “buone”. Lo ha detto il direttore della comunicazione della federcalcio danese Jakob Hoyer. Il centrocampista potrebbe essere dimesso martedì dall’ospedale a tre giorni dall’arresto cardiaco durante la gara con la Finlandia se anche gli ultimi controlli saranno negativi. I compagni gli hanno parlato in videochiamata, mentre il portiere Kasper Schmeichel e il capitano Simon Kjaer gli hanno fatto visita domenica mattina. “È stato dannatamente bello vederlo sorridere, sentire che era lì con noi – ha raccontato Schmeichel – È stata una grande esperienza che mi ha aiutato molto. Conosco sua moglie e i suoi figli: è una situazione assurda. Sono orgoglioso di avere Kjaer come capitano, non mi ha sorpreso che abbia fatto quel che ha fatto, ha un’umanità incredibile”.

“Simon e Christian passano tanto tempo insieme a Milano – ha aggiunto Schmeichel – Ieri abbiamo parlato del più e del meno: che stia bene è la cosa più importante. “A modo suo ha detto che dobbiamo pensare alla sfida di giovedì con il Belgio. Questo significa tanto”, ha spiegato il centrocampista Pierre-Emile Hojbjerg. Fuori dall’ospedale è stato realizzato un murale con il nome di Eriksen e la scritta in danese ‘1 per tutti, tutti per 1’.

FONTEsportmediaset.mediaset.it