Ecco le cifre per Cuadrado

Primo obiettivo nella testa di Roberto Mancini. Come vi abbiamo raccontato per settimane, Juan Cuadrado è stato al centro di diversi discorsi tra Inter e Chelsea nei giorni scorsi. Sin dalla finale di Champions, Berlino, quando Piero Ausilio ha incontrato Alessandro Lucci, agente del colombiano che non ha mai avuto un grande feeling con José Mourinho da quando è passato ai Blues, nel gennaio scorso. Da quel primo contatto ne sono nati diversi altri, senza mai però arrivare al via libera del Chelsea a un prestito.

A Stamford Bridge aspettavano un’offerta a titolo definitivo, fin qui mai arrivata. Ma adesso le cose potrebbero cambiare sensibilmente, per la gioia di Mancini che nel frattempo ha sondato Mohamed Salah anche in modo serio a livello di proposte economiche, pur congelandolo in attesa della sua scelta sulla questione Fiorentina, senza mai dimenticare il nome di Stevan Jovetic che resta ancora vivissimo.

Perché JoJo sarebbe nella lista delle alternative a Cuadrado, sì. Ma ora per l’ala del Chelsea ci sono spiragli positivi che stanno portando l’Inter ad insistere. Oggi, l’agente e intermediario che si sta occupando dell’operazione sarà a Londra per mediare con il Chelsea e capire se può finalmente arrivare un via libera di Mourinho al prestito oneroso con obbligo di riscatto attorno ai 20 milioni di euro. Questa la base su cui ragionerebbe l’Inter, più che mai determinata all’assalto perché su Salah trapela pessimismo visto il rilancio economicamente potente della Fiorentina al giocatore sul fronte contratto.

L’idea nerazzurra è chiara: Ausilio vorrebbe pagare Cuadrado in tre anni, trattando sull’aspetto del prezzo con il Chelsea già nelle prossime ore, tentando di venirsi incontro pur di avvicinarsi.

Da parte del giocatore, invece, il progetto dell’Inter sta nel raccogliere lo stesso contratto che i Blues hanno fatto a Cuadrado da gennaio scorso: 4/5 anni di contratto per 3 milioni di euro con bonus, una proposta che soddisfa il colombiano ma che andrà ovviamente messa per iscritto nei dettagli solo se arrivasse davvero il via libera del Chelsea, su cui l’Inter è ottimista.

C’è di più, un retroscena: Cuadrado è stato in Italia nei giorni scorsi, ha nostalgia, saudade del nostro Paese. E in Serie A tornerebbe di corsa, il feeling con Mou non è scattato. Ora l’Inter fa partire l’assedio. Palla al Chelsea, con più fiducia…

FONTEgoal.com