E’ ora di far cassa con Ranocchia, Guarin e Belfodil

Con D’Ambrosio ufficiale e Hernanes sempre più vicino, Erick Thohir ha messo mano al portafogli senza la garanzia di rientare degli investimenti grazie a quelle cessioni decantate ormai da settimane. L’Inter deve fare cassa e finora ha dato via in prestito con diritto di riscatto solo Alvaro Pereira.

Ranocchia e Guarin. Le due galline dalle uova d’oro sono state messe sul mercato e sono divise fra l’interesse del Galatasaray (in Turchia il mercato chiude lunedì) e lo Zenit di Spalletti. Per il difensore la formula più richiesta è il prestito secco, per i colombiano c’è invece la possibilità di cederlo a titolo definitvo. In Turchia le difficoltà sono legate ad un tipo di tassazione al momento sconveniente per i calciatori che arrivano dall’estero, in Russia c’è sempre il dubbio ‘est’ che attanaglia chi lascia il cuore dell’Europa per lidi più freddi dove i riflettori sono meno abbaglianti.

Per quanto riguarda l’attacco, Icardi verrà tenuto mentre Belfodil (con le valigie ormai da un mese) è in partenza ma c’è da fare in fretta. L’argentino è stato richiesto dal Monaco, che deve sostituire l’infortunato Falcao. Secondo il ‘Corriere dello Sport’ i nerazzurri avrebbero rifiutato il milione e mezzo per il prestito legato a 10 milioni per il riscatto.

Per quanto riguarda Belfodil invece, dopo l’ennesimo stop con il Qpr, stanco delle pretese dell’algerino si aprono le piste Qatar, Lokomotiv Mosca ma soprattutto Catania. L’Inter è pronta al prestito, si attende solo il sì del giocatore. Mudingayi, dato vicino al Genoa qualche giorno fa, ora è corteggiato dal Chievo. Chivu va verso la risoluzione del contratto mentre nella rosa della primavera viene integrato Any Polo, attaccante peruviano classe 1994.

Fonte: goal.com