Eppur si muove. Come svela la Gazzetta dello Sport, è arrivato un passo molto rilevante nella negoziazione che appare infinita tra l’Inter e Paulo Dybala: la Joya ha accettato il contratto proposto dai nerazzurri. Dunque, accordo totale sull’ingaggio. E non è un dettaglio di poco conto, visto che questo era uno dei due nodi da sciogliere per celebrare il matrimonio. L’altro, chiaramente, è l’uscita di un attaccante attualmente in rosa oltre a Sanchez e Pinamonti.

Un accordo arrivato a margine degli ultimi contatti avuti tra le parti in questi giorni. “Antun e soci hanno accettato le condizioni proposte da Marotta ormai un mese fa, ovvero i famosi cinque milioni di base fissa e il milione in più legato alle presenze effettive del giocatore, per una quota pari al 50% delle gare stagionali nerazzurre – spiega la rosea -. Restano da limare dettagli, che stavolta sono dettagli davvero. Conta il senso complessivo della questione: Dybala ha detto sì all’idea di legare una parte del suo ingaggio al rendimento in campo. L’avesse fatto un mese fa, oggi sarebbe un giocatore dell’Inter, sarebbe già in ritiro con Inzaghi ad Appiano”. Poi la storia è nota: rallentamenti sulla trattativa, accelerazioni sul fronte Lukaku ed eccoci qui.

Ora Dybala inizia a lanciare segnali di impazienza: ha scelto da settimane la destinazione nerazzurra, con Marotta e Zanetti i contatti sono quotidiani e la sintonia non è mai mancata. Per questo è insofferente per lo stand-by prolungato. L’Inter, dopo l’accordo sullo stipendio, deve chiudere queste cessioni per portarselo a casa ed evitare il rischio dell’inserimento concreto di altri club. Inserimenti che, per ora, sono rimasti molto superficiali.

FONTEfcinternews.it