Duro confronto tra Mancini e Jovetic: l’infiltrazione non piace. L’Inter vuole…

Va detto subito che la scelta di rispondere alla convocazione della Nazionale è stata presa esclusivamente da Jovetic che, secondo la Gazzetta dello Sport, si sarebbe addirittura preso il biglietto aereo.
Ovvio, che in società non l’abbiamo presa benissimo e in aggiunta, settimana scorsa ci sarebbe stato un faccia a faccia abbastanza duro tra Mancini e il giocatore anche sul fatto della decisione di andare in Baviera per ricevere un’infiltrazione dal dr. Müller-Wohlfahrt che a detta di molti ha delle controindicazioni. Non va davvero alla radice del problema, ma toglie il dolore nell’immediato. Fattore che potrebbe consentire a Jovetic di giocare già nel primo dei due match che attendono il Montenegro, venerdì a Podgorica contro l’Austria. Con conseguenti rischi di ricaduta che manderebbero su tutte le furie Mancini – che aveva lanciato l’allarme sabato scorso – e la dirigenza nerazzurra. Rischi che almeno diminuirebbero se l’ex City – con qualche allenamento in più nelle gambe, ieri ha lavorato a parte – scendesse in campo soltanto martedì prossimo, in casa della Russia.