Focus su Denzel Dumfries nelle pagine che la Gazzetta dello Sport ha dedicato all’Inter nell’edizione odierna. In particolare, i colleghi si sono concentrati sulla prima, incoraggiante prestazione da titolare dell’olandese in nerazzurro: contro il Bologna, l’ex Psv, ad esempio, in accelerazione ha toccato i 34,38 chilometri all’ora, arrivando in zona Hakimi, che l’anno scorso si spinse fino a 34,52. Ma non è tutto: oltre al dato impressionante della velocità di punta, il 25enne di Rotterdam ha mostrato ottima resistenza percorrendo quasi 11 chilometri (10,95): una presenza fisica “che ha stupito l’intero staff Inter”, tanto che Simone Inzaghi non dovrà aspettare l’inserimento del ragazzo, come da programma.

Contro i felsinei, fa notare ancora la Gazzetta, la differenza con Achraf si è vista soprattutto nella verticalizzazioni: se il marocchino faceva in media un passaggio su quattro diretto in avanti, Dumfries si è fermato al 14%. “Tradotto, in questa nuova era l’esterno si catapulta in avanti con meno verticalità, ma senza perdere efficacia”, la chiosa dell’articolo.

FONTEfcinternews.it