Dopo la Tim Cup, si (ri)apre il capitolo Lavezzi

Avevano promesso che sarebbero tornati a parlare del futuro di Lavezzi solo dopo la finale della Coppa Italia, e così è stato.
Ieri sera infatti durante i festeggiamenti per la vittoria del trofeo, il Pocho è stato visto in lacrime. Lacrime d’addio? Forse. Di fatto da oggi in poi le indiscrezioni possono ritenersi fondate, ed ora l’interesse dell’Inter sarà ancora più fitto.
Nessuno si esprime in modo chiaro sul suo futuro: “L’allenatore sarà sempre l’ultimo a sapere” dice Mazzarri, oppure De Laurentis spiega:”Ha 27 anni, diamogli il tempo di decidere…”. Per i tifosi napoletani non sono parole confortanti queste, sembra davvero che il Presidente sia disposto a lasciar andare uno dei suoi tre tenori. Intanto l’Inter non sta ad aspettare, ha (quasi) concluso l’acquisto di Palacio dal Genoa, sperando di poter  rivoluzionare  il reparto offensivo con l’arrivo Pocho. Proprio l’attacco sarà oggetto della famosa ‘rifondazione’ di cui tanto si è parlato : l’unica certezza è Milito, il futuro di Pazzini è ancora incerto e Forlan e Zarate lasceranno due posti vuoti, che potrebbero essere occupati proprio dall’arrivo di Lavezzi e Palacio.

Lucia Romanelli