Dopo il rilancio, le scelte: Hernanes o Kovacic, chi resta?

Imbattuta da cinque partite e reduce da due vittorie di fila, l’Inter si è rilanciata alla grande in campionato ed ora è in piena corsa per un posto in Europa. Una rinascita, quella nerazzurra, che ha il volto di due giocatori: Hernanes e Mateo Kovacic.

Dopo mesi di critiche – a livello tecnico e sui 20 milioni spesi per acquistarlo – il Profeta è tornato un auge, risultando il migliore in campo nelle ultime quattro partite. Mancini lo ha aspettato e gli ha cucito addosso il ruolo di trequartista, ricevendo finalmente le risposte volute.

Stesso discorso vale per Kovacic, entrato alla grande contro la Roma e protagonista a Udine con un rigore procurato. L’Inter si gode il loro rilancio, ma a fine stagione dovrà quasi necessariamente sacrificare uno dei due sull’altare del calciomercato.

Hernanes è sempre seguito con attenzione dal PSG – a cui l’Inter potrebbe strappare una prelazione per Lavezzi – mentre Kovacic piace a mezza Europa, Liverpool e Barcellona in primis. La scelta si preannuncia ardua ma inevitabile visto che l’eventuale cessione di Handanovic potrebbe non bastare.

Data praticamente per certa la permanenza di Icardi – a meno di offerte clamorose – l’Inter avrà bisogno di un’altra cessione pesante per sbloccare l’affare Yayà Tourè e tuffarsi su altri obiettivi importanti come Darmian e il sogno Dybala.

Infine il rebus Shaqiri. Lo svizzero si avvia verso la quinta panchina consecutiva, ma il fratello procuratore Erdin ha chiarito che “l’accordo con l’Inter dura fino al 2019”. I nerazzurri hanno infatti prelevato Shaqiri dal Bayern in prestito con obbligo di riscatto e ciò rende praticamente scontata la sua permanenza a Milano. Ma con quale ruolo? Starà a Mancini capirlo.

FONTEgoal.com