Dopo gli 1-0, le goleade: l’Inter ha tolto il freno a mano, ora è spettacolo!

L’abbonata agli 1-0 non c’è più. E ora si permette il lusso di andare di goleada per due volte in pochi giorni, schiantando prima l’Udinese e poi il Cagliari e dimostrando che non c’è solo la difesa, in quest’Inter prepotentemente tornata a far la voce grossa dopo anni di delusioni.

Dal 4-0 al Frosinone dello scorso 22 novembre, gli uomini di Mancini hanno vinto nettamente tre delle ultime cinque gare disputate tra campionato e Coppa Italia: il 4-0 ai ciociari che ha aperto le acque, quindi un altro poker all’Udinese e il tris al Cagliari che ha spalancato all’Inter le porte dei quarti, dove l’avversario sarà il Napoli.

Insomma, dopo un primo periodo di assestamento e critiche per un gioco sparagnino e noioso, l’Inter ha tolto il freno a mano. E adesso si diverte e diverte, trascinata dai goal di Icardi, Jovetic e dello scatenato Brozovic, uno che tra social network e campo si è preso a forza il cuore del tifo.

Obiezione: Frosinone, Udinese e Cagliari (le prime due formazioni di bassa classifica, la terza addirittura di B) non sono esattamente le cartine di tornasole migliori per giudicare i miglioramenti offensivi dell’Inter. Però in mezzo ci sono anche l’onorevolissimo ko di Napoli, in 10 contro 11 e col doppio palo colpito nel recupero, e il match col Genoa in cui la squadra di Mancini ha avuto più di un’occasione per segnare.

Miglioramenti che andranno confermati, ovviamente, ma intanto a non aver più bisogno di conferme è sempre la consistenza difensiva: con 9 reti al passivo l’Inter è la squadra meno battuta del campionato, grazie alle parate di Handanovic e al duo Miranda-Murillo, miglior coppia centrale d’Italia. Ora che pure la fase offensiva si è sbloccata, ci sarà da divertirsi.