Diego Milito: Il Principe del Goal

Diego Alberto Milito è sempre stato soprannominato El Principe per via della sua somiglianza a El Principe uruguagio Enzo Francescoli. A mio avviso merita di essere definito Il Principe del goal perchè da quando calca i campi della Serie A non ha fatto altro che segnare a ripetizione.
La sua avventura nella massima serie italiana inizia con il Genoa nella stagione 2008/2009, annata nella quale gioca 31 partite di campionato mettendo a segno 24 reti che gli permettono di vincere il titolo di Capocannoniere. Il suo straordinario talento realizzativo lo rende appetibile a molti club europei, ma la squadra che prima di tutte si è mossa per accapparrarselo è l’Inter che lo porta a Milano per una cifra vicina ai 25 milioni di euro.
Fin da subito il pubblico nerazzurro si rende conto di avere di fronte un fuoriclasse che nella prima stagione mette la firma nelle 3 partite decisive che porteranno alla composizione del Triplete, termine sconosciuto a qualunque tifoso italiano che non sia interista. Nella stagione 2009/2010 gioca 35 match di campionato mettendo a segno 22 goal.
Nella stagione post Triplete El Principe viene tormenato dagli infortuni e non riuscendo mai ad entrare in condizione segna solo 5 reti pur giocando 23 partite di campionato. Nonostante tutto l’Inter di Milito in quella stagione porta a casa il Mondiale per Club e la Coppa Italia.
Nel 2011/2012 l’Inter ha una stagione molto tribolata sul campo e in panchina si alternano Gasperini, Ranieri e Stramaccioni. La squadra non gira ma Diego la supporta con 24 reti in 33 gare di campionato.
Veniamo dunque alla stagione attuale nella quale in 3 match di Serie A il Principe segna 2 reti e contribuisce a due vittorie.
Andiamo ora ad analizzare i numeri di Diego Milito. Considerando solo i match di Serie A, il centravanti argentino ha giocato 125 volte insaccando la palla in rete per ben 77 volte, facendo registrare una media goal spaventosa pari a 0,6 reti a partita.
Se invece analizziamo i match in tutte le competizioni abbiamo 227 presenze contraddistinte da 122 goal, con una media di 0,54 reti a partita.
Infine considerando le reti nell’anno solare 2012, Diego Milito è il terzo capocannoniere dei maggiori campionati europei alle spalle di Messi e Ronaldo.

Gigi Sirianni