De Boer ha chiamato Miangue. Dall’addio certo alla svolta: tutte le tappe

Nell’Inter di de Boer brilla la luce di Mauro Icardi, di Joao Mario, di Candreva e Banega, ma non solo. Tra i giovani in ascesa nella formazione nerazzurra (oltre all’ultimo arrivato Gabigol) c’è anche Miangue Senna. Il classe ’97 proveniente dal Belgio (dal Beerschot) ha esordito in Serie A e in Europa League in questa stagione in cui ha collezionato già 4 presenze ed è uno dei giocatori che il nuovo tecnico de Boer sta cercando di valorizzare.

E’ stato proprio l’arrivo dell’allenatore olandese a cambiare le sorti del giovane terzino mancino. Aggregato nel ritiro estivo di Brunico da Roberto Mancini, Senna aveva capito fin da subito di avere poche chance con il tecnico italiano alla guida dei nerzzurri. Proprio per questo motivo il calciatore aveva cominciato a guardarsi attorno, considerato anche il fatto che le offerte non gli mancavano. Secondo quanto raccolto da FCINTER1908, Bari e Perugia aveva sondato il terreno per averlo in prestito, dal Belgio le richieste erano parecchie (con Standard Liegi e Gent in pole position) e c’era anche un’offerta importante del Besiktas. Poi la svolta e l’arrivo di de Boer sulla panchina dell’Inter; il tecnico olandese ha parlato subito con chiarezza al giocatore e gli ha dato fiducia dandogli anche delle chance dal 1′ e così Miangue Senna oggi è uno dei giocatori della rosa della prima squadra, ma è anche una delle prime scelte per il ruolo di terzino e anche se dovesse arrivare un nuovo laterale difensivo a gennaio, il suo futuro non cambierà, ma continuerà a giocarsi le sue carte sotto la guida di de Boer.

Miangue ha stretto un grande rapporto col tecnico e proprio de Boer si è voluto congratulare in prima persona con il giocatore per la convocazione col Belgio. Il giocatore è sempre più nel progetto Inter e anche all’interno dello spogliatoio è entrato in pieno a far parte del gruppo, stringendo anche un grandissimo rapporto con Miranda. L’ambiente, il club e il tecnico sono dalla sua parte, ora toccherà a Miangue confermare di poter ritagliarsi uno spazio nell’Inter.

FONTEfcinter1908.it