D’Ambrosio: “Il Milan non mi ha voluto abbastanza? Sono io che ho voluto di più l’Inter…”

D'Ambrosio
Danilo D’Ambrosio

Danilo D’Ambrosio torna sulla sessione di mercato di gennaio, quando sembrava molto vicino al Milan, svelando come la sua volontà di andare all’Inter sia stata decisiva.

Citato spesso da Thohir nei suo interventi a proposito del progetto Inter come primo tassello messo a gennaio assieme ad Hernanes, Danilo D’Ambrosio sta ‘studiando’ da vice Jonathan alla scuola di Walter Mazzarri, in attesa di operare il sorpasso al brasiliano per la titolarità sulla fascia destra nerazzurra.

E proprio il tecnico livornese è il motivo principale per cui D’Ambrosio è approdato all’Inter, come racconta l’esterno ex Torino a ‘Tuttosport’: “Confermo, io ho scelto questa società proprio perché c’era Mazzarri e perché so quanto dà a chi interpreta il mio ruolo. Jonathan? La competizione è uno stimolo. L’importante è che chi va in campo sappia sempre cosa fare“.

Qui se non hai personalità non puoi emergere. E a me non piace stare nell’anonimato – continua un d’Ambrosio motivatissimo ad affermarsi sul palcoscenico milanese – L’Europeo 2016 con la maglia dell’Italia? Non ho l’ansia di arrivarci perché è un traguardo ancora lontano. La convocazione in Nazionale passa dalle prestazioni con l’Inter: quindi dovrò prima mettere in difficoltà Mazzarri, poi Prandelli“.

D’Ambrosio racconta poi il suo punto di vista su quanto accaduto a gennaio, quando sembrava ad un passo dal Milan: “Non mi hanno voluto abbastanza? Sono io che ho voluto più l’Inter e ho già spiegato perché…”.

Fonte: goal.com