Dalla difesa a Jovetic: tutte le indicazioni dal derby

Il primo di Stefano Pioli sulla panchina dell’Inter, l’ultimo (forse) di Silvio Berlusconi da presidente del Milan. Il derby Milan-Inter della 13a giornata di Serie A è puro spettacolo: dalle coreografie ai gol di Suso (doppietta), Candreva e Perisic. Finisce con un pareggio, tutto sommato giusto, dal quale i nerazzurri traggono comunque grandi ed importanti indicazioni anche in ottica calciomercato. Perché se da un lato c’è la voglia da parte di Suning di investire, dall’altro i paletti del Fair Play Finanziario impongono qualche sacrificio di calciomercato Inter a gennaio e dopo la gara di ieri potrebbero definirsi nuove gerarchie.

DALLA DIFESA A JOVETIC: LE INDICAZIONI DI MERCATO PER L’INTER
Alla prima ufficiale sulla panchina nerazzurra Stefano Pioli fa già vedere la sua mano. Nel 4-3-3 varato per l’occasione, Gary Medel viene arretrato in difesa al posto di Murillo, lasciando spazio a centrocampo a Geoffrey Kondogbia. La prova del cileno al fianco di Miranda, fino all’infortunio, è una bella nota positiva per l’allenatore. Tra le priorità di gennaio, dunque, sembra ora lecito aspettarsi di non leggere più i nomi dei difensori centrali circolati nelle ultime settimane, mentre qualcuno dei meno impiegati potrebbe rischiare il taglio (si legga Ranocchia e Andreolli).

Resta sicuramente d’attualità, invece, il problema dei terzini. Questa volta risulta positivo D’Ambrosio, mentre Ansaldi su Suso se la vede parecchio brutta. Il risultato è che arrivati alla 13a giornata di campionato, l’Inter non ha ancora individuato i due terzini titolari ed affidabili. Ecco perché restano vivi i nomi di Matteo Darmian e Aleix Vidal che, come raccontato da Calciomercato.it, il Barcellona si sarebbe convinto a cedere in prestito con diritto o obbligo di riscatto. Guarda caso l’unica formula che a gennaio la dirigenza interista prenderà in considerazione.

Dicevamo poi di Kondogbia. Luci e ombre per il francese anche ieri sera, ma dopo le schermaglie con Frank de Boer e le ‘minacce’ di addio, Pioli gli ha dato subito fiducia in una gara fondamentale. Ora toccherà all’ex Monaco meritarsi la riconferma, in campo e in chiave mercato. Intanto nel momento di pressing maggiore dell’Inter, di caccia disperata al pareggio, l’allenatore interista decide di lanciare Stevan Jovetic. Buona dose di fiducia per il montenegrino, indicato da molti come il principale candidato alla partenza a gennaio. Tanto che addirittura lo stesso Milan, su input del tecnico Vincenzo Montella, si sarebbe messo sulle sue tracce. Decisive, ovviamente, saranno le prossime settimane.

‘JoJo’ in nazionale con il suo Montenegro continua a brillare, ora alla Pinetina si aspettano che faccia altrettanto anche in nerazzurro. Anche perché, in attesa di scoprire Gabigol e di un Ever Banega più convincente, il vero numero 10 in rosa che potrebbe garantire maggior supporto a Mauro Icardi in area di rigore è proprio lui.

FONTEcalciomercato.it