Dal Manchester United arriva Bolingbroke: ecco i suoi ruoli…

Michael Bolingbroke
Michael Bolingbroke

Un’altra grossa novità in arrivo in casa Inter. Secondo quanto riportato oggi dalla Gazzetta dello Sport, ieri sera Erick Thohir e Marco Fassone hanno assistito a Chelsea-Psg di Champions League direttamente a Stamford Bridge. Una opportunità di godersi il calcio di altissimo livello, di visionare magari qualche obiettivo di mercato (Fernando Torres e Obi Mikel, sebbene il primo sia entrato all’81’ e il secondo sia rimasto in panca) e, soprattutto, quella di chiudere un accordo di lavoro con uno dei manager più stimati dell’intera Premier League.

ARRIVA BOLINGBROKE – Il blitz londinese, infatti, ha portato all’arrivo in nerazzurro di Michael Bolingbroke dal Manchester United: direttore operativo di 46 anni e ritenuto uno dei maghi dei Red Devils. ”Anche se quest’anno fatica in campo, la squadra di Moyes rimane quella che vende di più tra botteghino, servizi legati alla partita e maglie. Bolingbroke diventerà (pure) una sorta di supervisore di San Siro. Posizione strategica, dopo che Thohir ha deciso di investire sul vecchio impianto per attirare più tifosi. Il manager potrebbe lavorare anche per i Dc United, club di cui ET possiede una quota importante”, afferma la Gazzetta dello Sport.

ENGLISH-STYLE – Un arrivo che, insomma, conferma la volontà di Thohir di replicare quanto più possibile il modello inglese, sia a livello di organico, sia a livello di management. Della sua passione per la Premier si sa ormai quasi tutto, adesso c’è il tentativo concreto di cambiare marcia e ricondurre l’Inter ai libelli massimi. Magari passando proprio per l’english-style.

Fonte: fcinternews.it