Curiosità su Torino-Inter

Dopo sei match interni consecutivi (compresa un’amichevole e un turno di Coppa Italia) con almeno una rete segnata, il Torino ha interroto il filotto nel derby perso per 0-1 contro la Juventus. In precedenza aveva segnato 11 reti nelle ultime sei gare casalinghe, contro Catania, Virtus Entella, Pescara, Sassuolo, Milan e Verona.

Il Torino non batte l’Inter dal lontano 27 febbraio 1994. Due a zero per i granata, con reti di Poggi e Cois. Dopo quella vittoria, nelle successive gare disputate sia a Milano sia nel capoluogo piemontese, sono arrivati tre pareggi e ben otto sconfitte.

Sfida fra bomber: uno dei temi caldi del match sarà il duello a distanza fra Alessio Cerci e Rodrigo Palacio. Il primo è capocannonieri del torneo con 6 goal realizzati in 541 minuti. Il secondo, ha totalizzato 530 mettendo a segno 3 reti.

Sono quattro gli ex della partita. I granata Berni e Meggiorni sono cresciuti calcisticamente nelle giovanili nerazzurre, mentre il terzino Giovanni Pasquale militò nella fila dell’Inter dal 2002 al 2005. L’unico ex granata che ora gioca nella squadra milanese è Gaby Mudingayi: per lui 34 presenze e 1 goal nel 2004/05 con la maglia del Toro.

I ragazzi di Mazzarri guidano due particolai classifiche: quella dei contrasti realizzati (54, davanti a Udinese e Parma) e quella dei contrasti vinti (42, davanti a Roma e Udinese). In queste due graduatorie, gli uomini di Ventura sono rispettivamente diciassettesimi e diciottesimi.

Dirigerà l’incontro l’arbitro romano Daniele Doveri, 36 anni. Domenica sarà la sua 98esima gara diretta fra A (43), B (41), Coppa Italia (11) e amichevoli internazionali (2). Le statistiche parlano di 387 gialli, 39 rossi e 29 rigori fischiati. Il suo esordio nella massima serie è avvenuto il 1° marzo 2010 (a 32 anni) nel match Chievo-Cagliari 2-1.

Fonte: goal.com