Fa Cup, Mourinho attacco Conte e il Chelsea: “Io qui resto il numero uno”

Sfida di FA Cup ad alta tensione a Stamford Bridge, scontro tra Titani: passa Conte, vince ancora il Chelsea, il Manchester United se ne torna a casa sconfitto e Mourinho si becca pure la contestazione dei suoi ex tifosi dopo aver ‘questionato” in campo con l’ex ct dell’Italia. Dopo le scintille del face to face in campionato, ancora momenti caldi: “Mi chiamano Giuda?” ha detto Mourinho nel posto partita. “Finché non ci sarà qualcuno che vince quattro Premier, io resto il loro numero uno”.

“Una volta che passi alla squadra rivale il passato svanisce”. L’amarezza dura lo spazio di un attimo, poi Mourinho replica a modo suo, attaccando. Un affondo contro i tifosi del Chelsea, rei agli occhi del portoghese di lesa maestà, e un messaggio al suo successore nel cuore dei supporter londinesi. Animi focosi, caratteri forti: lo scontro tra i due titani è presto servito. In campo, così come era successo in Premier, e poi nel post partita. Lo Special One dice la sua, Conte risponde: “Noi volevamo solo giocare a calcio. Non è stato possibile. Chiedete ad Hazard che per 25 minuti ha continuato a prendere calci. Non devo mandare nessun messaggio, non penso a quello che succede fuori, non mi serve”.

FONTEsportmediaset.mediaset.it