Count down mercato: ormai è quasi fatta!

Quanto manca alla fine del mercato? Questa la domanda più gettonata di oggi. Manca poco, pochissimo e l’Inter pare essersi quasi improvvisamente svegliata da quell’assopimento che stava nevrotizzando i suoi tifosi.
E allora si parte con l’ufficialità di Danilo D’Ambrosio come primo colpo, certamente non un top player, ma l’innesto giusto per la squadra di oggi. Averlo da avversario non è stato semplice, ha fatto soffrire il club nerazzurro, che ne ha potuto testare le qualità sul campo.
Un italiano, convinto della scelta e della maglia che va ad indossare, questa volta davvero il sogno di una vita e non la frase fatta che dicono tutti. Un talento che ha saputo rifiutare quella Juve che tanto non riusciamo a sopportare, soprattutto in periodo di calciomercato. Un giovane che può giocare a destra e sinistra, anche se il dubbio che andrà a prendere il posto da titolare di Jonathan rimane.

Non vi basta? Preferivate un nome più altisonante, un desiderio più forte, un nazionale, magari brasiliano? Ecco allora che si presenta Hernanes; un po’ più malinconico quando si commuove uscendo da Formello, ma tanto vero e umano. Un giocatore più concreto almeno a parole che da giovane (ma non giovanissimo avendo 28anni) può cambiare le sorti della squadra.
Vi mancherà Mbaye, ma davvero avreste rinunciato a Hernanes per lui? Il rischio era quello che alla prima difficoltà la nostra pazienza sarebbe arrivata oltre il limite.
I giovani all’Inter non hanno mai il tempo di adattarsi e oggi questo sarebbe più che mai un problema vista la situazione.

Ancora un po’ di tempo per concretizzare gli ultimi passaggi e le pazze idee dell’ultimo giorno, come da sempre l’Inter ci ha abituati. Un sostituto per Cambiasso e magari quel Nani che farebbe davvero ricredere anche i più scettici su Thohir.

L’orologio ormai ha le ore contate, poi faremo il bilancio finale tra arrivi e partenze..