Le parole di Ivan Perisic, migliore in campo della finalissima di Coppa Italia tra Juventus e Inter, hanno spaventato i tifosi nerazzurri. Basta infatti vedere, o meglio leggere, le reazioni sui social e si nota come l’entusiasmo per l’ottava coppa nazionale conquistata venga un po’ smorzato dalle dichiarazioni del croato. In realtà però, secondo le verifiche di FcInterNews, arrivate questa notte dopo il 4-2 sui bianconeri, permane ancora ottimismo per la permanenza del calciatore classe ’89 a Milano. Il motivo è semplicissimo. La prima scelta di Perisic è l’Inter. L’esterno vuole rimanere, giocare in una squadra competitiva ed essere protagonista in nerazzurro. Ma – e qui (ri)torniamo – su quanto già scritto più volte, l’atleta si aspetta un ingaggio consono al suo stato da leader e top della rosa della Beneamata. In poche parole Ivan, conscio di aver disputato una stagione dal livello altissimo, non capisce per quale motivo dovrebbe accontentarsi di un ingaggio non consono alla sua situazione.

Nei fatti la dirigenza dell’Inter ha tergiversato in questi mesi. E pare abbia fatto intendere che l’offerta al giocatore sia leggermente al ribasso, una proposta fatta per risparmiare qualcosa, con l’intenzione di seguire dunque il diktat presidenziale dell’abbassamento dei costi. Dall’altra parte Perisic crede di aver risposto sul campo e di meritarsi un rinnovo che di fatto non si discosti da quanto già percepisce. Alla fine della stagione l’entourage dell’esterno e l’Inter si vedranno per trovare definitivamente una soluzione. La fiducia, da una parte e dell’altra, resta inalterata e le dichiarazioni di Perisic, sempre piuttosto parco in tema di rinnovo, hanno le sembianze di una spallata per dare una svolta alle trattative. L’impressione è che serva un piccolo sforzo da ambo le parti. Il famoso venirsi incontro di tutti i rapporti proficui. Magari con un biennale da 4-4.5 milioni di euro più bonus a stagione si potrà andare a dama.

FONTEfcinternews.it