Cori anti-Napoli, la Curva Nord rischia la squalifica

Curva Nord
Curva Nord

Dopo la squalifica con sospensiva nel Derby d’andata, i cori contro Napoli intonati ieri sera potrebbero fare scattare la mannaia del Giudice Sportivo sulla Nord dell’Inter.

La discussa, e discutibile, norma sulla discriminazione territoriale rischia di fare vittime anche a tre giornate dalla fine. I cori intonati ieri sera dalla Nord di ‘San Siro’ durante il match tra Inter e Napolipotrebbero infatti costare molto cari ai nerazzurri, su cui già pende una squalifica con sospensiva riguardo al Derby d’andata contro il Milan.

In quell’occasione nel mirino degli ultras finirono De Jong, Muntari e Balotelli. Stavolta, invece, i tifosi dell’Inter si sono ‘limitati’ ai soliti anti-partenopei. E tra un “Non vi siete mai lavati” e “Napoli colera”, ecco spuntare anche una new hit abbastanza inequivocabile: “Abete napoletano”.

Gli ispettori federali presenti allo stadio hanno, ovviamente, preso nota. In caso di squalifica la Nord resterebbe vuota già in occasione dell’ultima gara casalinga di questo campionato contro la Lazio e, probabilmente, anche in occasione del primo match interno della prossima stagione.

La Nord, insomma, ha fatto ancora una volta di tutto per farsi notare. Decisamente fuori dal comune, infatti, anche la coreografica pre-gara nella quale, con una dotta citazione di Stephen King, i tifosi dell’Inter hanno voluto esprimere tutto il proprio disprezzo per il calcio moderno, decisamente troppo influenzato dalle televisioni: “A nessuna industria televisiva sembra che interessi dei tifosi, ma senza l’urlo e il movimento del pubblico il calcio sarebbe uno zero”. Difficile, nonostate tutto, dargli torto.

Fonte: goal.com