Conte e Pepe deferiti per omessa denuncia, Bonucci indagato per illecito sportivo

Antonio Conte è stato deferito dalla Procura federale nell’ambito dell’inchiesta sul calcioscommesse, ma non per illecito sportivo. Il tecnico bianconero andrà a processo per difendersi dall’accusa di omessa denuncia per due gare del Siena (Novara e Albinoleffe).

Sky Sport riferisce che dall’omessa denuncia possono derivare squalifiche da 6 mesi ad un anno. Con un possibile patteggiamento la squalifica potrebbe ridursi a tre mesi.
In caso di squalifica, due sarebbero le opzioni prese in esame dalla società: l’interregno di Angelo Alessio, il suo vice, oppure la promozione momentanea di Marco Baroni, tecnico della Primavera a cui subentrerebbe Fabrizio Del Rosso. A Conte rimerrebbe una sorta di supervisione. L’eventualità sarebbe pratcabile solo e soltanto se Palazzi optasse per questa violazione del codice, per cui si potrebbe decidere anche di patteggiare, evitando il processo e ottenendo un decurtamento della pena.
Il sito web della Gazzetta dello Sport riferisce che Simone Pepe sarebbe stato deferito per omessa denuncia mentre Bonucci per illecito sportivo

Più grave la situazione di Leonardo Bonucci: il difensore della Juventus è indagato per illecito sportivo, così come Daniele Portanova e Andrea Masiello. Tra gli indagati figurano anche Simone Pepe e Marco Di Vaio, in entrambi i casi per omessa denuncia.

Tra le società sotto accusa, quelle che rischiano di più sono Lecce e Grosseto: indagate per responsabilità diretta potrebbero essere a rischio retrocessione. Il Siena è invece a rischio penalizzazione per responsabilità oggettiva

 Fonte: Fcinter1908.it