Congelata la pista Isla, Jonathan e Wallace convincono.

Niente Mauricio Isla per l’Inter. Il lungo corteggiamento, che ha vissuto momenti di gelo e di riapertura, è destinato a concludersi con una bolla di sapone. Mai dire mai, ci sono ancora 4 giorni di calciomercato ma le indicazioni che stanno arrivando nelle ultime ore da questa vicenda inducono al pessimismo. A quanto pare, dopo questa prima fetta di stagione, la dirigenza nerazzurra sembra orientata a dare fiducia aJonathan per il ruolo di esterno destro e a Wallace come prima alternativa, almeno fino a quando l’ex Chelsea non si sarà inserito completamente nel nuovo habitat sociale e calcistico.

Poi Mazzarri sceglierà chi dei due saprà dargli maggiori garanzie durante la stagione, almeno fino a gennaio quando si riaprirà il mercato e si potranno apporre le correzioni necessarie. Il cileno dunque resterà alla Juventus, che ha commesso l’errore di tirare troppo la corda quando i nerazzurri nutrivano un serio e concreto interesse nei confronti del giocatore (offerti oltre 6 milioni per la metà), che oggi non viene più considerato una priorità. Anche perché parte del budget a lui destinata è finita nelle casse del Bologna con l’operazione Taider. Dopo l’arrivo del centrocampista franco-algerino l’unica possibilità di vedere Isla all’Inter sarebbe stata un prestito, magari oneroso, ma questa opzione non è mai stata presa in considerazione dalla Juventus.

Adesso le carte sul tavolo della trattativa sono cambiate: l’Inter si sente sicura con Jonathan e Wallace a destra e non ritiene una priorità un ulteriore arrivo, soprattutto se costoso. Al massimo, è possibile che qualcosa cambi sull’altra corsia, dove Nagatomosarà il titolare e l’eventuale cessione di Pereira, oltre a garantire una plusvalenza, verrebbe colmata dall’arrivo di un sostituto low cost (Marquinho?). L’unica variante per smuovere le acque a destra potrebbe essere la trasferta di Catania, qualora le cose andassero palesemente male e invitassero Mazzarri a insistere su un nuovo innesto nel ruolo. In tal caso, Branca e Ausilio potrebbero riallacciare i rapporti con la Juventus per Isla (con il quale l’accordo c’è da tempo) e regalarlo all’allenatore. Ma questa resta, ad oggi, solo un’ipotesi remota.

Fonte: Fcinternews.it