Con Salah c’è Perisic: Shaqiri in uscita

E’ un’Inter letteralmente ingorda quella che, ad un passo dal piazzare il colpo Salah, non si accontenta ancora e cerca di regalare a Mancini anche la ciliegina Perisic, esterno espressamente richiesto dal tecnico per il suo 4-3-3.

Secondo quanto scrive ‘La Gazzetta dello Sport’, anzi, l’accordo tra Inter e Wolfsburg sarebbe già stato praticamente raggiunto sulla base di un prestito biennale a due milioni di euro con obbligo di riscatto fissato a quota 13 milioni più 2,5 di bonus facilmente raggiungibili.

Una cifra importante, insomma, ma dilazionata nel tempo e che i nerazzurri potranno versare senza troppi problemi in caso di qualificazione alla Champions League, obiettivo minimo della prossima stagione.

La sensazione, quindi, è che le smentite arrivate nelle ultime ore dalla Germania siano solo di facciata e che l’affare possa davvero andare in porto già nelle prossime ore.

Dopo gli acquisti, però, anche in casa Inter sarà ora delle cessioni e in tal senso i nomi caldi sono sempre quelli di Kovacic, per il quale si sarebbe fatto avanti anche il Bayer Leverkusen, e Shaqiri, che alla fine potrebbe accettare la corte dello Stoke City dopo il colloquio previsto a breve con Mancini.

Infine, tornando al capitolo entrate, resta in piedi la pista che porta a un centrocampista. Il preferito del tecnico, come risaputo, è Mario Suarez ma l’Atletico Madrid al momento spara alto.

Felipe Melo è quindi più di un’alternativa, con il giovane Duda sempre sullo sfondo anche se le pressioni fatte dal giocatore con certe dichiarazioni da nerazzurro ‘in pectore’ non sarebbero affatto piaciute in corso Vittorio Emanuele e rischiano di fare definitivamente evaporare un interesse che resta peraltro piuttosto tiepido.