Con Guarin sono 25 infortuni!

Con Cambiasso e Guarin, gli infortuni patiti in casa Inter dall’inizio della stagione sono venticinque, quasi pari al numero dei giocatori in rosa a disposizione di Andrea Stramaccioni. Al momento i giocatori neroazzurri out sono tredici. Il presidente Massimo Moratti e i tifosi cominciano a spazientirsi. Dopo l’eliminazione in Coppa Italia contro la Roma, proprio, il patron dell’Inter ha parlato di questa situazione paradossale: “Bisogna guardare quali sono le nostre colpe di questi infortuni perché altrimenti è tutto troppo facile”.

Chi è dunque il principale colpevole? Il responsabile dell’area medico sanitaria Franco Combi? O forse lo staff dei preparatori atletici? Quel che è certo è che sono tutti in discussione. E’ evidente che una squadra come l’Inter non possa affrontare una stagione, piena di impegni, tra campionato, Europa League e Coppa Italia, con un numero così elevato di infortuni. Ad eliminare, poi, ogni tipo di alibi, c’è il fatto che la maggior parte di questi guai fisici è di natura muscolare. E’ dunque lecito aspettarsi delle sorprese a partire da giugno, non solo per un possibile sostituto di Stramaccioni, ma anche per quanto riguarda tutto lo staff medico. Questa l’incredibile lista degli infortuni dell’Inter sino a qui:

DIFESA: HANDANOVIC (intervento di pulizia, in artroscopia, del menisco), CASTELLAZZI (problemi al collo e sub-lussazione della spalla destra), SAMUEL (lesione muscolare all’adduttore), RANOCCHIA (lesione muscolare al polpaccio), CHIVU (operato al 2° dito del piede destro), NAGATOMO (rottura del menisco esterno destro), PEREIRA (operazione al naso per ridurre una frattura del setto nasale), SILVESTRE: (lesione al soleo).

CENTROCAMPO: GUARIN (stiramento di 1° grado alla coscia sinistra e lesione di 1° grado al soleo della gamba destra), MUDINGAYI (lesione al collaterale interno del ginocchio sinistro e lesione muscolare all’adduttore della gamba destra), OBI (problema muscolare), MARIGA (rottura del legamento crociato anteriore), SNEIJDER (stiramento alla coscia), STANKOVIC (doppia operazione al tendine d’Achille), GARGANO (distrazione di primo grado all’adduttore sinistro), ALVAREZ (intervento di pulizia al ginocchio destro), CAMBIASSO (scollamento intermuscolare del comparto adduttorio della gamba sinistra).

ATTACCO: COUTINHO (frattura d’impatto del margine anteriore della tibia), PALACIO (lesione miotendinea di secondo grado al bicipite femorale destro), CASSANO (lesione miotendinea di secondo grado al bicipite femorale destro), MILITO (lesione al crociato anteriore e al collaterale esterno con interessamento della capsula).

Fonte: goal.com