Come e perché Suning può fare il colpo Messi

Inizia ad arricchirsi di retroscena l’indiscrezione che vole l’Inter interessata a Lionel Messi. Da suggestione a tentativo concreto il passo è breve e, secondo quanto raccontato dalla Gazzetta dello Sport, Steven Zhang avrebbe davvero chiesto informazioni sul futuro della Pulce parlando sia con il suo entourage sia direttamente con il presidente Bartomeu. Il tutto a margine di una riunione Eca.

Ma come e perché l’Inter potrebbe compiere l’impresa di vestire di nerazzurro il più grande giocatore del mondo? Sempre la Gazzetta prova a rispondere. “La condizione imprescindibile, va ricordato, è che Messi decida di interrompere il suo rapporto con il Barcellona. Ecco perché non è giusto pensare a una cifra del cartellino – spiega la rosea -. E ad oggi i segnali di una certa inquietudine di Messi legata al presente/futuro del Barça non hanno fatto da apripista a una richiesta clamorosa di lasciare la Catalogna”. Ma se qualcosa dovesse cambiare in tal senso, Suning sarebbe in prima linea, pronta ad affrontare un impegno di 260 milioni lordi in quattro anni visto lo stipendio da 50 milioni netti all’anno (agevolato dal Decreto Crescita). L’arrivo di un nuovo main-sponsor per il 2021 aiuterà le casse del club e farà lievitare i profitti. Una mano potrebbe arrivare anche dall’allentamento del FFP causa Covid-19 e dalla sentenza riguardante il City.

Sul perché Suning dovesse affrontare una simile operazione la risposta è semplice. L’azienda della famiglia Zhang intende allargarsi in maniera imponente anche in Europa come dimostrano le varie partnership strategiche degli ultimi anni. E un ulteriore indizio della voglia di investire forte sul calcio è dato dall’impegno sul nuovo stadio. Ecco: assicurarsi il più forte giocatore del pianeta sarebbe un volano incredibile per la missione del sodalizio asiatico, in grado di accelerare incredibilmente il processo a 360 gradi. “Non vuol dire che l’affare si farà, certo: il pallino in questa partita ce l’ha Leo, tanto per esser chiari – puntualizza la Gazzetta -. Ma che Suning abbia le capacità di giocarlo da titolare questo match, subito dopo il fischio d’inizio, non c’è dubbio. A prescindere dalle locandine di Pptv”.