Doppio colpo in arrivo dalla Russia

L’Inter guarda con interesse alla Premier League sovietica per rinforzarsi nella prossima campagna acquisti, il campionato russo negli ultimi anni è andato sempre più espandendosi forte del potere economico dei vari proprietari ultra milionari dei club ed oggi può contare su talenti di primissimo livello.

Due tra questi sono entrati di prepotenza nel mirino del diretto sportivo Piero Ausilio che vorrebbe rinforzare due dei tre ruoli scoperti nell’organico di Mazzarri, a centrocampo e sull’esterno, con Yann M’Vila, mediano francese del Rubin Kazan, e Mimmo Criscito, terzino sinistro dello Zenit.

Per quanto concerne il primo l’Inter ha avanzato i primi discorso già il mese scorso durante la cessione alla società di Kazan di Marko Livaja e starebbe preparando l’offerta giusta per quello che al momento è il preferito di Mazzarri tra i vari candidati per la sostituzione di Cambiasso, la valutazione dell’ex Rennes è di 13 milioni di euro con i meneghini che vorrebbe abbassare al massimo l’esborso economico inserendo contropartite tecniche nell’operazione.

La strada che porta a Criscito al momento sembra più facile da percorre soprattutto per la volontà del napoletano di tornare in Italia e in particolar modo di voler approdare alla corte di Mazzarri, tecnico col quale c’è un feeling ormai datato. La società di San Pietroburgo avrebbe già avanzato una proposta di scambio tra il proprio numero 4 e Fredy Guarin, proposta gradita all’Inter solo nel caso in cui oltre al cartellino del mancino a Milano arrivasse un assegno di almeno 8 milioni di euro, cifra importante ma ampiamente alla portata di un club come lo Zenit, tra i più ricchi d’Europa.