Clamoroso: la Procura apre un’indagine per Juve-Roma!

Pare che la Procura di Roma abbia deciso di aprire un fascicolo sul match tra Juventus e Roma dello scorso 5 ottobre. Gli errori dell’arbitro Rocchi avrebbero, secondo un esposto di un’associazione di consumatori (Assotutela), condizionato i mercati azionari e proprio da questo sarebbe partita l’indagine della Procura capitolina.

“L’incontro – si legge- veniva gestito con palesi errori che condizionavano l’andamento della gara fino al risultato finale. Prima il rigore a favore della Juventus fischiato per un fallo di mano avvenuto fuori dall’area di rigore, poi, al minuto 46:24 e quindi fuori del tempo regolamentare, in favore della Juventus veniva fischiato un nuovo calcio di rigore per un fallo commesso ancora una volta fuori dall’area. E infine, all’86’, Bonucci realizzava il goal della vittoria, pur essendo l’azione condizionata da un’evidente fuorigioco del calciatore Vidal. L’evidenza di tali fatti di gioco, condizionati da palesi errori del direttore di gara, il giorno successivo provocava della conseguenze anomale sull’andamento del mercato azionario. Le azioni dell’A. S. Roma chiudevano la giornata con una perdita del 4%, mentre quelle della squadra piemontese beneficiavano di un aumento dell’1%”.

L’ipotesi di reato sulla quale sta indagando il Procuratore aggiunto Nello Rossi, quindi, sarebbe quella gravissima di aggiotaggio. Quest’ultimo potrebbe in questi giorni visionare i filmati del match e decidere se interrogare l’arbitro Rocchi, in quando indagato.

Fonte: soccermagazine.it