Cina, il Congresso del PCC si terrà il 18 ottobre

Si terrà il 18 ottobre prossimo il diciannovesimo Congresso del Partito Comunista Cinese. A riferirlo sono alcuni organi statali, oltre al Quotidiano del Popolo, organo ufficiale del PCC.
Si tratta dell’evento politico più importante in Cina: viene tenuto con cadenza quinquennale (l’ultimo si era tenuto nell’autunno 2012), e sancirà il ricambio ai vertici del PCC. Saranno infatti sostituiti cinque dei sette membri del Comitato Permanente del Politburo, il vertice del potere in Cina, che si ritireranno dalla vita politica per raggiunti limiti d’età. Secondo le previsioni, tuttavia, il presidente Xi Jinping dovrebbe essere confermato per un secondo mandato come Segretario generale, così come ai vertici dovrebbe rimanere anche il primo ministro, Li Keqiang.

Il calcio in Europa sarà spettatore interessato: nel Congresso infatti verranno definite, tra le altre cose, le strategia della Cina anche per quanto riguarda l’economia sul piano internazionale e gli investimenti fuori dai confini del paese. Tra i quali, appunto, anche quelli relativi alle squadre di calcio: nelle scorse settimane infatti il governo cinese ha fissato una serie di linee guida per chi intende investire all’estero.

Di fatto gli investimenti oltre confine verranno valutati secondo tre categorie: vietati, limitati e incoraggiati. Gli investimenti esteri “limitati” riguardano il settore immobiliare, gli hotel, l’intrattenimento e l’acquisto di club sportivi. Decisioni che saranno riviste durante il Congresso del Partito Comunista Cinese. Grande attesa, quindi, per quanto riguarda il calcio europeo, in particolar modo in Italia per Inter e Milan.