Chivu vuole restare: sale la tensione

Tra Cristian Chivu e l’Inter sale la tensione. Il difensore nel vertice di ieri con il club di Massimo Moratti ha fatto sapere di non avere intenzione di lasciare Milano. Oggi  –  a creare nuove complicazioni (per i nerazzurri) – sono arrivate le parole di Ioan Becali, agente del calciatore. Il procuratore ha fatto sapere che il suo assistito non se ne andrà via dall’Inter avendo un altro anno di contratto e che di un ritorno in Romania non se ne parla (“sarebbe più semplice andare su Marte”, ha detto Becali). Dopo Sneijder spedito in Turchia, Cassano scaricato (che sta per dire sì al Parma), i dirigenti Marco Branca e Piero Ausilio dovranno sistemare quest’altra spinosa faccenda al momento molto complicata. Ma, che nelle prossime settimane potrebbe essere risolta.
Per la difesa, intanto, i nerazzurri avrebbero deciso di lasciare perdere la pista che porta a Dusan Basta dell’Udinese. Le preferenze di Branca e Ausilio si sono concentrate su Mauricio Isla, che in attesa di conoscere il futuro si è sfogato con i media cileni: “Non ho parlato con nessuno della Juve, non so niente dell’accordo con l’Udinese”, spiega il calciatore proseguendo: “Ora mi interesse sapere dove giocherò, la mia intenzione è tornare quello dell’Udinese. L’importante per me è stare in nazionale, giocare con continuità. Voglio giocare, che sia all’Inter, alla Juve o al Napoli. So che si sta parlando con l’Inter, non so se mi cederanno in prestito o con altra formula, per me quello che conta è giocare”.

HANDA, L’ARSENAL SI RITIRA – In tempi di austerity in casa Inter continua a restare viva la possibile cessione di Samir Handanovic per fare cassa. Dall’Inghilterra la Bbc fa sapere che l’Arsenal saputo dei 30 milioni chiesti dal club interista ha deciso di ritirarsi. Il Barcellona torna, quindi, di nuovo solo nell’inseguimento al nerazzurro. Che nel caso dovesse lasciare l’Italia per la Spagna dovrebbe essere sostituito da Morgan De Sanctis.

IL DESTINO DI DUNCAN E MBAYE – Ad attirare l’interesse dei club oltre che Handanovic, Cassano e Guarin ci sono anche due giovani. Si tratta di Duncan e di Mbaye. Il primo è richiesto dal Sunderland e dal Livorno (dove ha militato l’ultima stagione). In questo senso Stefano Capozzucca ed Elio Signorelli ds della società di Aldo Spinelli si sono visti con l’Inter per chiedere il centrocampista. Mentre il difensore senegalese è seguito da vicino dal Palermo e il Bologna. Difficilmente il giocatore sarà ceduto, l’Inter avrebbe già fatto sapere contare sul giocatore per la prossima stagione.

COMPROPRIETA’ – Oggi è l’ultimo giorno utile per risolvere le compartecipazioni. L’Inter si è mossa risolvendo diverse questioni rimaste in sospeso: Caldirola e Benedetti sono di proprietà nerazzurra, Stevanovic è passato al Torino. E’ stata, invece, rinnovata la comproprietà col Cesena per Garritano, col Brescia per Lorenzo Tassi. Medesima situazione per Livaja e Khrin, rinnovo con Atalanta e Bologna.

Fonte: repubblica.it