Che fine ha fatto Jovetic?

E’ stato presentato come il calciatore che avrebbe dovuto capovolgere le sorti dell’attacco dell’Inter, il giocatore che avrebbe fatto innamorare il raffinato pubblico del Meazza, e invece Stevan Jovetic, dopo un avvio brillante e pieno di promesse, è tornato nell’anonimato che aveva conosciuto a Manchester.

RITARDO DI CONDIZIONE – Dopo diversi mesi trascorsi ad allenarsi in Pinetina, il giocatore montenegrino appare ancora in ritardo di condizione. Una difficoltà che fa riflettere. La verità è che da lui ci si aspettava molto di più, probabilmente perché sono ancora nitide le giocate in maglia viola, ma a questo punto vanno considerati i dati di fatto: Jovetic non è più quello della Fiorentina. Indiscutibile dal punto di vista tecnico, discutibile – e molto – sotto l’aspetto fisico.

QUALCOSA NON VA E poi – a peggiorare la situazione – ci si mettono anche le voci relative ad alcuni dissidi nello spogliatoio. I diretti interessati si sono affrettati a smentire tutto, ma anche in questo caso vanno considerati i dati di fatto: dall’eventuale ed ipotetico diverbio con Roberto Mancini, Jovetic non ha praticamente più visto il campo se non per pochi minuti. Il tecnico jesino – in conferenza stampa – ha spiegato che il problema è di natura tattica, una spiegazione che però fa riflettere. Jovetic è uno degli acquisti più onerosi, l’Inter è stata costruita anche pensando a lui, ed oggi ci sono problemi di natura tattica. Strano. La partita contro il Sassuolo evidenzia maggiormente il problema: sullo 0-0 e con l’Inter alla ricerca del gol del vantaggio, Roberto Mancini manda sul terreno di gioco Rodrigo Palacio, mentre lascia a Jovetic solo gli scampoli di gara. Qualcosa non gira per il verso giusto.