La Uefa, proprio durante il tentativo di rivoluzione messo in atto dalla Superlega, ha ufficializzato il nuovo format per la nuova Champions che partirà nel 2024. Le squadre passeranno da 32 a 36. Ma come verranno assegnati questi 4 posti in più?
E’ la stessa Uefa ad esplicitarlo nel suo comunicato.

La qualificazione per la UEFA Champions League rimarrà aperta e dipenderà dal piazzamento finale di una squadra nel campionato precedente. I quattro posti in più disponibili dal 2024/25 saranno assegnati secondo tre criteri:

Primo posto disponibile: sarà assegnato a un club della quinta nazione nel ranking per coefficienti UEFA. I coefficienti di ogni nazione si basano sui risultati dei club nelle ultime cinque stagioni di Champions League ed Europa League.

Secondo posto disponibile: sarà assegnato alla vincitrice del campionato della nazione con il coefficiente più alto tra tutte le vincitrici del campionato che non si sono qualificate direttamente per la prima fase di Champions League.

Terzo e quarto posto disponibili: saranno assegnati ai due club con i coefficienti più alti che non si sono qualificati direttamente per la fase campionato di Champions League, ma si sono qualificati per la fase preliminare di Champions League oppure per l’Europa League/Europa Conference League (in programma dalla stagione 2021/22).

In questo momento, la quinta nazione nel raking è la Francia, insidiata solo dal Portogallo. Mentre terzo e quarto posto andranno, di fatto, a due big dei principali campionati che non saranno state in grado di qualificarsi tramite il loro campionato.

FONTEfcinter1908.it