Cesar: “Vice? ho dato al Mancio la mia disponibilità…”

Il giudice sportivo ha scongiurato nelle scorse ore un Nuciari-bis, permettendo a Roberto Mancini, nonostante l’espulsione dell’Olimpico, di sedere regolarmente in panchina domenica sera contro l’Udinese. Ma al contempo prosegue la ricerca del vice allenatore in casa Inter, con una candidatura significativa emersa ultimamente: Cesar Aparecido, grande amico del Mancio oltre che protagonista dell’ultimo scudetto nerazzurro con lo jesino in panchina. Per avere un aggiornamento FcInterNews.it lo ha interpellato: “Se n’è parlato negli ultimi giorni, lui sa di avere la mia disponibilità. Per me sarebbe una grande opportunità, conosco bene Mancini e potrei essergli d’aiuto. Se mi chiamasse verrei volentieri. Certo, ci sono delle valutazioni ancora da fare, delle dinamiche che dall’esterno sfuggono, quindi servirà avere ancora pazienza. Lo stesso arrivo del mister è stato improvviso. Si vede già la sua mano, il volto della squadra è cambiato, anche se serve ancora tempo per valutarla. Già nel derby l’esordio è stato positivo, in una gara molto difficile. Contro la Roma l’Inter ha perso, ma si è vista una buona squadra. Ancora un po’ di tempo e lui farà rendere la squadra al meglio, portando i giocatori a dare più di quello mostrato finora. Ho visto anche l’Inter di Mazzarri, non credo sia un problema di difesa a tre o a quattro. Mancini sta facendo un buon lavoro da quanto vedo.

Tornare all’Inter per te sarebbe un sogno?
“Sì, certo, sono stato ad Appiano qualche giorno fa e mi sono tornati in mente i momenti vissuti da giocatore, qui ho vinto tanto, ho vissuto tante emozioni, mi sono confrontato con grandi giocatori come Zanetti, Cordoba, Stankovic, Figo, Crespo, Vieira, Mihajlovic che era il secondo di Mancini. Sarebbe bellissimo tornare.

Che consigli daresti a Dodò e Juan, tuoi connazionali che a Roma non hanno fatto bene?
“Io una mia idea la ho, ma so che Mancini saprà farli rendere al meglio. Anche in questo caso serve ancora pazienza, ma conto sul fatto che con il nuovo allenatore riusciranno ad apprendere i movimenti che ha in mente e anche loro faranno bene”

FONTEfcinternews.it