Cedere Brozovic o Eriksen per arrivare a Kanté

Antonio Conte e l’Inter continuano a pensare al grande sogno del calciomercato nerazzurro: N’Golo Kanté. Il percorso resta in salita. E i tempi sono stretti. Ma si è sempre detto che per avvicinarsi all’idea di una trattativa con il Chelsea l’Inter avrebbe dovuto vendere un paio di pezzi forti. Ecco: uno, Skriniar, ha imboccato la via d’uscita di Appiano, ma non basta. Serve un’altra uscita.

La Gazzeta dello Sport spiega che i due nomi indicati per fare le valigie sono quelli di Marcelo Brozovic e Christian Eriksen. Il croato non è l’uomo di Conte – che infatti in questi giorni sta provando una squadra senza di lui – e in società si è rotto più di qualcosa dopo gli episodi disciplinari dell’ultima estate. Ma finora non si è mosso nulla. L’unica squadra ad aver timidamente tentato un approccio per Brozovic è stata il Monaco, su suggerimento del tecnico Kovac. Ma dopo aver sondato il giocatore il club monegasco non è mai arrivato a sedersi a un tavolo con l’Inter.

Differente è la situazione per Eriksen. Il danese viene considerato dal club un patrimonio tecnico da difendere in tutti i modi, oltre che un giocatore simbolo. Qui i dubbi sono di natura tattica, relativamente a un feeling con Antonio Conte che non è mai scattato.