C’è il Derby, Thohir vuole una bolgia: “Essere interisti conterà di più”

Secondo molti è una partita che a livello qualitativo ha perso moltissimo rispetto agli anni scorsi, il Derby di Milano però resta sempre una delle gare più affascinanti ed attese dell’intero campionato.

Inter e Milan si affronteranno domenica sera in una stracittadina che non metterà in palio punti per lo Scudetto, in palio però c’è sempre l’onore e la voglia di sentirsi padroni di Milano oltre che la possibilità di rilanciarsi in maniera importante nella corsa alle zone che valgono una qualificazione europea.

Erick Thohir, alla vigilia del match, ha voluto ricordare l’importanza di tale evento attraverso una lettera pubblicata sulle pagine di Inter.it: “La città di Milano si ferma per questa bellissima partita, il mondo ci guarda. Milioni di tifosi in tutto il pianeta godranno dello spettacolo più affascinante che ci sia: il derby. È la quarta volta per me da presidente dell’Inter. E quando ho visto il mio primo Inter-Milan a San Siro sono rimasto senza fiato“.

Il presidente nerazzurro punta forte sulla spinta dei tifosi dell’Inter: “Per un attimo, prima che l’arbitro fischi l’inizio del match, ascoltate il boato del nostro stadio. So che sarà una bolgia. So che in sere come questa l’essere interisti conta ancora di più. Ne sono sicuro, perché per me è così. Voglio vedere questo stadio nel suo massimo splendore, giocare partite affascinanti, vincere trofei. Con voi, per voi. Per noi“.

FONTEgoal.com