Cavani lascerà il Psg. La Juve ci sta pensando ma occhio all’Inter. Mancini…

La prossima estate potrebbe essere quella buona per l’addio di Cavani al Psg. I rapporti tra il Matador e mister Blanc sono ai minimi termini. Il tecnico francese ha fatto capire che… se deve essere sia e la stampa francese ormai dà la separazione come qualcosa di scritto.

Ed ora? I possibili scenari sono sostanzialmente due: la Premier o un ritorno in Italia. Rottura per rottura, il Psg non regalerà Cavani. Lo ha pagato 64,5 milioni tre anni fa, il suo contratto scadrà nel 2018, il club parigino non ha mai regalato i suoi giocatori. Chi vuole Cavani deve immaginare di sedersi sentendosi chiedere 45 milioni per un calciatore che guadagna 9 milioni, anche belli larghi, a stagione. Poi, realisticamente, sedersi strutturando una operazione tra i 30 e più verosimilmente i 40 milioni, significherebbe disporsi per trattare. Il blocco sul mercato – salvo ricorsi – taglierà fuori dalla concorrenza il Real Madrid.

Ma le cifre dell’affare Cavani restano all’apparenza fuori dalla portata dei club italiani. Attenzione però, perché Cavani adora il nostro Paese e quindi sul suo ingaggio potrebbe fare qualche passo verso il club che lo vuole. Secondo il Corriere dello Sport, la Juventus è l’unica società italiana che può affrontare un’operazione di questa portata ma occhio all’Inter. Mancini, che impazzisce per Cavani da quando era al City e lo avrebbe voluto fortemente. Una Inter in Champions potrebbe provare a farsi un bel regalo così. Diciamo anche che il primo Cavani italiano aveva una passione sfrenata per la città di Roma e per i suoi lunedì in famiglia tra piazza di Spagna (dove ha comprato casa un anno fa), via del Corso e piazza San Lorenzo in Lucina. Ma sulla Roma non c’è mezzo segnale, almeno per ora.