Cassano verso la panchina contro il Cagliari?

Come sarà la prima Inter dopo la prima sconfitta stagionale in trasferta? Andrea Stramaccioni comincerà a valutarlo oggi, alla ripresa degli allenamenti ad Appiano Gentile. Contro il Cagliari domenica pomeriggio a San Siro ci sarà ancora il tridente? Il tecnico nerazzurro dovrà fare due ordini di considerazioni. Innanzitutto, lo stato di forma degli attaccanti. Milito è intoccabile, perché nel suo ruolo di ariete centrale non ha un vice. Palacio appare in crescita di condizione, al contrario di Cassano. Dopo uno sfavillante inizio di stagione, condito da cinque gol e da assist a profusione, contro la Juve e soprattutto al cospetto dell’Atalanta FantAntonio è apparso un po’ in flessione. Per un ipotetico sacrificio in avanti sarebbe il favorito, ma Cassano potrebbe essere salvato dai tanti problemi di infortuni negli altri reparti. Ad oggi il centrocampo è per esempio ridotto all’osso. Anche il possente Guarin è stato infatti vittima a Bergamo di uno stiramento di primo grado alla coscia sinistra. Nulla di grave, ma la sua presenza con il Cagliari è a forte rischio. Stramaccioni dovrà anche verificare le condizioni di Cambiasso, recuperato in extremis per l’Atalanta. Anche Gargano non era al top, e stasera giocherà con l’Uruguay (insieme a Pereira) un’amichevole in Polonia. Out per due mesi Mudingayi a causa dell’infortunio patito a Belgrado, potrebbe tornare Mariga (in campo sabato con la Primavera dopo uno stop di sei mesi), ma ovviamente solo nella panchina lunga. Per quanto riguarda i trequartisti, oggi Coutinho potrebbe rientrare in gruppo. Difficile pensarlo in casacca nerazzurra domenica con il Cagliari. Capitolo Sneijder: la data più gettonata per l’agognato rientro sembra quella di giovedì prossimo, a Kazan in Europa League. Per domenica (ma è tutt’altro che scontato) al massimo un’apparizione tra i convocati.

Fonte: leggo.it