Cassano: “Possiamo tornare alla grande!”

Antonio Cassano guarda con ottimismo al futuro dell’Inter. L’attaccante dell’Inter parla a Sky Sport in una lunga intervista nella quale tocca, col suo consueto stile, diverse tematiche, a partire dal momento difficile dei nerazzurri: “Ci si deve prendere responsabilità quando servono. Tutti dicono che l’Inter è morta, ma siamo a tre punti dalla Champions League, in corsa in Europa League e vicini alla finale di Coppa Italia. Le altre ci stanno raggiungendo, ma perché prima avevano fatto male loro. Poi passa che l’Inter va male, però a me sta bene, mi piace”. La gara di Siena la più brutta? “Non lo so, è un periodo che le cose non vanno bene, ora stiamo inserendo nuovi giocatori. Ieri abbiamo giocato male, ma dobbiamo dare qualcosa in più, soprattutto quelli più bravi”.

Ma come si riparte per riavere continuità di risultati? “La ricetta non la so, gioco da 15 anni ma non la ho. In questo momento la gente di personalità deve dare qualcosa in più e gli altri devono seguirla”. Sui problemi dell’attacco: “Diego si è fatto male, Rodrigo lavora tantissimo perché rientra spesso; ma il problema è legato all’equilibrio, sono convinto che Stramaccioni lo sa e sa quali sono i rimedi. Gioco da tanti anni e un gruppo migliore di questo non l’ho mai visto, con tanti campioni che si mettono a disposizione del ragazzino. Da quando sono qui mi piace anche Milano, prima la odiavo (ride, ndr), però adesso bisogna venire fuori con tutti i nostri uomini di qualità”.

Cassano ritorna sull’imitazione di Stramaccioni: “Mi ha fatto fare una figura che te lo dico dopo che figura era (ride, ndr)… Però è un tecnico che ci sa fare, gli interisti poi devono avere orgoglio nel nostro presidente, che è una persona unica, che nel calcio di oggi pieno di fasulli non c’entra nulla”. Su Kovacic solo elogi: “Ha grandissima qualità e personalità. E’ giusto l’investimento, sarà un grandissimo, ne sono convinto al 100%”. Ieri Balotelli ha debuttato col Milan; le loro carriere sono state molto simili anche sul piano delle mattane: “C’è però una differenza: a lui piace andare sui giornali, a me meno. Lui è un bravo ragazzo, io ne ho fatte tante di cassanate”. Ma il derby ora fa paura? “No, assolutamente. Possiamo tornare alla grande e fare una striscia positiva come all’andata”. Chiusura su Nagatomo, che Cassano definisce “il suo spasso, posso fare qualcosa ogni volta con lui. E’ davvero uno spasso”, e sul raccattapalle capriccioso di Siena: “Mi stava partendo la testa, ma poi capisco che ha fatto bene perché anche io a Bari lo facevo, da picolo (ride, ndr)”. Messaggio per Sneijder: “Auguri, ma sempre forza Inter”. Infine, il Chievo: “Sono convinto che la gente ci aiuterà”.

Fonte: Fcinternews.it