Caso Alvarez, serve l’intervento della FIFA: intanto il River Plate preme

Se ne parla da mesi e mesi, ma una soluzione definitiva non c’è ancora: quale sarà il futuro di Ricky Alvarez, prestato dall’Inter al Sunderland e ancora in attesa di una sistemazione dopo che gli inglesi si sono rifiutati di riscattarlo? L’ex trequartista nerazzurro poteva essere uno dei nomi da ultimo giorno di mercato, ma nemmeno ieri il caso è stato risolto.

Ricapitolando: Alvarez è passato in prestito dall’Inter al Sunderland nella scorsa estate, con il club biancorosso che ha firmato un obbligo di riscatto in caso di permanenza in Premier League. Permanenza effettivamente concretizzatasi grazie a uno 0-0 in casa dell’Arsenal a maggio, ma lì gli inglesi hanno cambiato idea, non accettando di pagare i 10 milioni pretesi dall’Inter.

alvarez

Le motivazioni del voltafaccia? I continui guai fisici che hanno impedito ad Alvarez di dare una mano sostanziosa prima a Gus Poyet e poi a Dick Advocaat, i due manager che durante la scorsa stagione si sono succeduti sulla panchina del Sunderland. Appena 13, di cui 5 da titolare e senza reti, le presenze in Premier League del mancino ex Velez.