Carrizo: “Ci credo, sennò non giocherei”

Le incertezze dell’andata, 7 giorni fa in Germania, hanno lasciato il segno. Soprattutto sul risultato, che ora costringe l’Inter a rimontare dall’1-3 per superare il Wolfsburg e accedere ai quarti di finale di Europa League. Ma in porta per i nerazzurri ci sarà ancora lui, Juan Pablo Carrizo.

Il portiere argentino, nella conferenza stampa della vigilia, ha spiegato: “Dopo la gara d’andata ho provato del rammarico perchè la squadra stava facendo un’ottima gara fino al mio errore. Ero dispiaciuto, la squadra stava facendo uno sforzo enorme poi tutto è cambiato dopo quell’episodio. Io sono però molto tranquillo e sereno, domani daremo una grande prova di maturità, mi sento fiducioso, ci credo altrimenti non mi presenterei in campo. Gli ostacoli vanno superati per andare avanti“.

Un errore di Carrizo ha compromesso la gara d’andata dell’Inter, il portiere nerazzurro risulta però dalle statistiche il più preciso dell’Europa League con i piedi: “Avere la fiducia dell’allenatore e della società e molto importante per me. Si sono affidati a me per questa che è una competizione così importante. Per il resto non seguo le statistiche, all’andata sono stato sfortunato ma non è vero che non prendo le partite con la giusta maturità. Anche a Catania, quando ho avuto la possibilità di giocare, ho capito che non dovevo più pensare come facevo in Argentina, questo è un calcio diverso nel quale bisogna rischiare il meno possibile. Non sento pressione, sono tranquillo, sono solo stato sfortunato“.

L’Inter sarà chiamata ad una sorta di impresa, servirà massima concentrazione per ribaltare il risultato con ilWolfsburg: “La squadra è carica, il lavoro che stiamo facendo ci dà sicurezza anche se non sempre riusciamo ad esprimerci come vorrebbe il mister. L’umore però è buono, cerchiamo di staccare un po’ per poi riprendere con entusiasmo. Siamo tutti carichi per domani, vogliamo fare una grande partita. Se abbiamo fatto un patto tra di noi? Siamo uniti, sappiamo cosa ci giochiamo domani. Sarebbe importantissimo passare il turno e sono convinto che prima o poi arriveranno i risultati. Ci meritiamo una partita perfetta e senza errori, speriamo che sia quella di domani. Io non voglio fare errori, gioco per dare una mano. E’ stato un incidente di percorso e lo accettiamo ma restiamo fiduciosi“.

FONTEgoal.com