Carpi-Inter 1-2: Jovetić stende il Carpi con una doppietta

L’Inter ha un nuovo giocatore simbolo, che risponde al nome e al cognome di Stevan Jovetić, che nel momento di massima difficoltà si prende sulle spalle l’Inter e le consegna  la vetta della classifica, prima della sosta. Il nostro nuovo numero dieci, oltre che a segnare un gol per tempo, delizia gli spettatori con alcune giocate di fino, che lo mettono sempre più al centro della squadra che sta sorgendo.

Il Carpi, nel complesso si rivela un avversario ostico, pur non creando particolari patemi alla nostra retroguardia. Infatti il gol del momentaneo pareggio degli emiliani, nasce da una disattenzione di Yuto Nagatomo, subentrato per Davide Santon, che non chiude la diagonale su Di Gaudio, che in modo fortunoso trova il gol. Così come fortunosamente aveva trovato il primo gol della serata Jo-Jo, favorito dall’indecisione di Brkic in uscita, al trentunesimo del primo tempo. La colpa dell’Inter è quella di non aver chiuso subito la gara, trovandosi costretta al forcing finale, che produce un intervento scomposto di Gabriel SIlva su Fredy Guarin, che si guadagna un rigore, oltre che ad aver fornito l’assist per la prima rete del giocatore montenegrino.

Dal dischetto si presenta il numero dieci che spiazza Brkic ,e scrive la parola fine a questa partita. La speranza è di vedere però dei miglioramenti, in fase di costruzione e di finalizzazione, perchè la prossima partita è il Derby di Milano.