Nuovo campionato, stesso risultato… Il sogno di Squinzi di battere i nerazzurri dovrà aspettare!

Squinzi
Squinzi

È passato un anno, si sono aggiunte nuove critiche, ma il risultato ottenuto è stato lo stesso.

Ieri nella partita valida per la seconda giornata di campionato, ci siam portati a casa i primi tre punti pieni della stagione.
Lo abbiamo fatto giocando contro il Sassuolo, e vincendo, esattamente come lo scorso anno con 7 goal di scarto.
Il Sassuolo non è una delle squadre più temibili di questa Serie A, ma perché, quando la squadra è autrice di una buona prestazione, non dirlo?
Ieri, a prescindere dai gol, abbiamo potuto assistere ad una prima e perfetta prestazione di Medel a S.Siro, il centrocampista ha già conquistato tutti, inserendosi ed incastrandosi in squadra perfettamente, come il pezzo di un puzzle, il pezzo che ci mancava.
Kovacic ormai fa la differenza, mette in mostra sempre più le sue qualità, dando schiaffi morali partita dopo partita, a chi non credeva che avesse talento, Osvaldo ha segnato ancora, Icardi davanti alla porta ormai non sbaglia, e Guarin ha trovato finalmente il gol e si può lasciare alle spalle (almeno per ora) le polemiche.

E non si può dire che la squadra avversaria si desse per vinta prima di scendere in campo, anzi, c’era chi sosteneva che Zaza, l’uomo del momento, “avrebbe fatto due pallini all’Inter”.
È vero, non bisogna gasarsi inutilmente visto che siamo ancora alla seconda partita di campionato, e già giovedì dobbiamo riscendere in campo, ma è anche bello fermarsi un attimo, godersi il momento e constatare che il mercato, “forse” questa volta ha colpito nel segno.
Infine non ci dispiace dirlo, ma il sogno di Giorgio Squinzi tifoso milanista e Patron del Sassuolo di “battere i nerazzurri a S.Siro” dovrà aspettare!