Calendario favorevole? In realtà l’Inter…

Sembrano lontani i momenti di sconforto, i dubbi sulla nuova squadra voluta e creata da Roberto Mancini, e le preoccupazioni per le amichevoli estive perse, dopo quattro vittorie consecutive, squadra e animo dei tifosi sono un qualcosa di nuovo e di completamente diverso rispetto a fine Agosto.

La cosa sorprende e non poco, forse perché dopo anni di false speranze e campionati conclusisi con le aspettative deluse, nessuno avrebbe potuto immaginare un inizio del genere, inizio in cui, tra le varie partite vinte, c’è stata di mezzo quella contro l’Atalanta, bestia nera dell’Inter negli ultimi anni, ed un Derby, che, nonostante ci sia chi parli di un “calendario favorevole all’Inter”, rimane pur sempre un Derby, una delle partite non solo più sentite, ma anche più ostiche del campionato, al di là delle posizioni occupate in classifica dalle due squadre.

Che si tratti di “fortuna”, o di “calendario favorevole” poco importa quando in campo si vede finalmente una squadra che gioca, che si muove bene, che commette meno errori in difesa, propositiva ed unita, proprio quello che ha sempre voluto il Mancio, convinto del fatto che una volta organizzata ed impostata la squadra, i punti sarebbero arrivati.

Quattro partite non sono tante è vero, siamo ancora all’inizio e ci sono grandi ostacoli da superare già a breve, come ad esempio le partite contro Fiorentina e Juventus (tra le più difficili), ma mentre gli altri parlano di “cavalli vincenti che si vedono all’arrivo e non alla partenza”, noi intanto, consapevoli della strada in salita che dovremo affrontare, questa partenza bella e inaspettata ce la godiamo eccome, con la soddisfazione di chi finalmente vede in campo un’Inter che sa di Inter.