Calciomercato verde e italiano: occhi puntati su…

L’Inter del futuro sarà più giovane e più italiana. Nasce da quest’esigenza l’interesse per i vari Darmian, Zappacosta, Baselli e Borini. All’elenco, secondo il ‘Corriere dello Sport’, si può aggiungere il nome di Roberto Soriano, che i nerazzurri potranno ammirare da vicino nella gara di domani contro la Sampdoria, valida per il turno infrasettimanale di campionato.

Soriano sta dando il meglio di sè come mezzala destra nel centrocampo a tre ideato da Mihajlovic, altro osservato speciale in casa Inter, tra i papabili per l’eventuale sostituzione del discusso Mazzarri. Prodotto delle giovanili del Bayern, il centrocampista della Sampdoria, sotto contratto fino al 2017, piace molto ai nerazzurri per la sua duttilità tattica.

Soriano, tra l’altro, potrebbe essere il sostituto ideale di Guarin, in odore di partenza a gennaio. Rispetto al colombiano, il ragazzo ha cinque anni di meno e percepisce un ingaggio decisamente inferiore: 500mila euro contro i 2,7 più bonus dell’ex Porto.

La Sampdoria valuta Soriano tra i 10 e i 12 milioni di euro ma la possibile convocazione in Nazionale del giocatore – monitorato dal ct Conte – potrebbe far salire il prezzo. Sulle tracce della 23enne mezzala ci sono anche Atletico, Valencia e Schalke. L’Inter cercherà di far valere i buoni rapporti col club ligure (querelle Ferrero-Thohir a parte), con cui in estate ha concluso l’affare Duncan in prestito biennale in cambio di 400mila euro.

Arrivato a Genova nell’inverno del 2009 su intuizione di Marotta, Soriano, di genitori italiani ma nato in Germania, proverà a sfruttare i prossimi mesi per dare ulteriori saggi delle sue qualità. E meritarsi così la chiamata dell’Inter: domani avversari, in futuro (forse) assieme.

Fonte: goal.com