Calciomercato Inter: tutte le trattative

Il calciomercato dell’Inter riparte da un paio di grandi novità: Moratti che promette un top-player (Jovetic?), e che annuncia il progetto per un nuovo stadio. Calciomercato Inter, si riparte dopo Lavezzi e Lucas. Dicevamo ieri delle due batoste di calciomercato incassate dai nerazzurri: il trasferimento di Lavezzi al Psg, e non era un mistero che il Pocho fosse uno degli obiettivi più importanti dell’Inter, ed il fatto che il San Paolo si è fatto un paio di risate di fronte all’offerta della società di Palazzo Saras per Lucas Moura. Ma i nerazzurri hanno un progetto da completare e per farlo c’è bisogno di un grandissimo giocatore da affiancare a Palacio e Sneijder, di almeno un giocatore davanti alla difesa, e di un paio di difensori di qualità e rendimento. Le promesse di Moratti, forse Jovetic? Moratti non si tira indietro e parla a grandi lettere mandando un segnale chiaro ai tifosi nerazzurri: “L’Inter è pronta a comprare una stella, prenderemo molti giovani e un top-player. Faremo qualcosa sul mercato, dobbiamo completare il lavoro dopo Guarin e Palacio”. Insomma una promessa di calciomercato piuttosto chiara, non c’è che dire. Chi sarà questo top player non è dato sapersi, ma pensare a Jovetic è praticamente naturale. Più a lui che a Gaston Ramirez, a mio parere meno adatto all’idea di gioco di Stramaccioni, posto come cardine che non si rinuncerà a Sneijder. Il discorso del nuovo stadio. Ma addirittura c’è una novità ancora più importante, che servirà probabilmente ad arricchire varie sessioni di calciomercato future: Moratti (grazie anche ai soldi provenienti da investimenti cinesi) infatti ha confermato la volontà di costruire il nuovo stadio dell’Inter. Mossa straordinaria che dovrebbe garantire un futuro in grande stile ai nerazzurri, che staccherebbero anni luce i rossoneri, che ancora pensano a San Siro (un impianto che sarebbe obsoleto persino in Nigeria), come la loro casa futura. Queste le parole di Moratti: “Un impianto di proprietà è necessario e un segno di rispetto verso i nostri tifosi, abbiamo accelerato. Arriveranno introiti, siamo pronti a fare in fretta. Sì, i cinesi mi hanno invitato: c’è interesse a costruire lo stadio”.

Fonte: europeo2012.it