A caccia della vittoria perduta: Hernanes l’arma vincente di Mazzarri?

L’Inter è attesa questa sera dal match con il Sassuolo, nel posticipo della 23ª giornata di Serie A. Un match molto importante per i nerazzurri, che dopo la vittoria contro il Milan nel derby meneghino hanno raccolto solo due pareggi (Chievo e Catania) e ben tre sconfitte (Lazio, Genoa e Juventus).

Dopo la vittoria del Napoli, ieri sera nell’anticipo contro il Milan, il terzo posto per i nerazzurri dista ora ben 14 punti. Un gap difficile da colmare per poter agganciare quello che rimane l’obiettivo principale dell’Inter. Non sono pochi i problemi della squadra nerazzurra, ma questa sera Mazzarri potrà finalmente contare anche sull’apporto del nuovo arrivato Hernanes, che contro la Juventus aveva potuto solo assistere al match a causa di problemi burocratici relativi al suo trasferimento dalla Lazio.

E su Hernanes Mazzarri e tutta l’Inter conta molto. Certo, il mister nerazzurro continua a ripetere che non vanno poste sulle sue spalle troppe responsabilità, soprattutto ora che è appena arrivato nella nuova squadra, ma di certo il centrocampo interista ha bisogno come non mai delle qualità del brasiliano. E da lui potrà imparare tanto anche Kovacic, il giovane centrocampista croato che finora non ha reso quanto ci si attendeva da lui, ma questo anche a causa della sua giovane età e ancor ‘giovane’ esperienza ad alti livelli.

Oggi, comunque, Kovacic non sarà in campo dall’inizio. Ci sarà invece Guarin, che tornerà dopo quattro gare e dopo le vicende legate al trasferimento alla Juventus sfumato in ‘zona Cesarini’. E tornerà dal primo minuto anche la coppia d’attacco Palacio-Milito. Ma sarà comunque Hernanes l’oggetto più atteso dello schieramento nerazzurro, quello che potrà far girare al meglio tutta la manovra offensiva della squadra e, magari, far ritrovare la vena del goal anche a Palacio.

Fonte: goal.com