E’ caccia al regista. Diarra? C’è massima disponibilità. Per Badelj…

Ormai non ci sono più dubbi: l’Inter, nel mercato di gennaio, si muoverà concretamente per regalare a Pioli un centrocampista centrale di sostanza e con piedi buoni, meglio se un regista classico. E’ questa l’unica richiesta fatta dal tecnico parmense ai suoi dirigenti. Il lavoro di Pioli sta conquistando anche la proprietà cinese, che però a gennaio deve fare i conti con i paletti del fairplay finanziario: bisogna rientrare per 30 milioni circa, fra cartellini e ingaggi. Sul mercato c’è sicuramente Jovetic, poi anche i vari Biabiany, Felipe Melo, Kondogbia e Palacio.

Nel frattempo il ds Ausilio ha già iniziato a sondare più piste sul fronte centrocampista. Primi contatti indiretti con l’entourage di Lassana Diarra e il Marsiglia. In linea di massima c’è la disponibilità di tutte le parti in causa, bisogna però trovare l’equilibrio giusto dal punto di vista economico, cosa al momento non semplicissima. Per quanto riguarda Badelj (contratto con la Fiorentina che scade nel 2018), è quasi impossibile impostare la trattativa sulla base di uno scambio di prestiti con Jovetic: Corvino vorrebbe infatti eventualmente monetizzare subito. Prima di Natale, Ausilio incontrerà il dirigente viola per cercare di individuare una soluzione praticabile. In alternativa, restano in piedi le piste Rincon (Genoa) e Schneiderlin (Manchester United).

FONTEfcinter1908.it