Brozovic, rinnovo dopo il derby: tutto già pronto a settembre, ma rimandato per FdB. E si allena con lo specialista

Epic moment per Marcelo Brozovic, rinato in Croazia con la maglia della propria nazionale. Con una doppietta da fuori area (il primo gol di sinistro e l’altro con il destro) il centrocampista nerazzurro ha steso da solo l’Islanda nel match di sabato a Zagabria. Non una casualità, come spiega il quotidiano croato Vecernji list: Brozovic si sta allenando segretamente sui tiri con Zoran Zekic, ex attaccante “specialista” sulle conclusioni e oggi tecnico dell’Osijek, che lo segue a Milano e a Kurilovec, quartiere di Velika Gorica, sede del ritiro della nazionale del ct Cacic.

Ad attendere adesso Brozovic un’altra settimana importantissima: dopodomani, mercoledì 16 novembre, il numero 77 nerazzurro spegnerà le ventiquattro candeline, ma l’attenzione sarà tutta per il derby di domenica 20 novembre contro il Milan, la prima sulla panchina dell’Inter per Stefano Pioli, che potrebbe rilanciare Brozovic dopo i problemi di questo inizio di stagione con Frank de Boer. Il derby a fare da preludio all’evento che potrebbe finalmente decidere il suo futuro, il rinnovo del contratto che, secondo Vecernji list, sarebbe stato già messo in agenda dal club di Suning ma per non prima delle prossime due settimane.

Rinnovo che era stato già preparato il 1° settembre ma che sarebbe stato rimandato a causa del conflitto con De Boer. La ferma volontà dell’Inter e della proprietà cinese è ora quella di blindare Brozovic con un prolungamento fino al 2020, in modo da scacciare le sirene di Chelsea (che avrebbe pronti per gennaio 25 milioni di euro), Roma, Juventus e PSG, di nuovo allertate dopo i due sigilli del croato in nazionale. Brozovic è tornato Epic e l’Inter farà di tutto per non perderlo.

FONTEfcinternews.it