Tra qualche giorno, dovrebbe andare in scena un altro vertice di mercato importante. Parliamo di quello tra Inter e Torino per Gleison Bremer. Il difensore brasiliano è il principale obiettivo nerazzurro per il pacchetto arretrato ma Marotta vuole che Cairo scenda dai 40 mln chiesti finora. E conta proprio sull’alleanza col giocatore.

Il contratto di Bremer, ricorda il Corriere dello Sport, “prevede a gennaio 2023 una clausola rescissoria inferiore a 15 milioni. E’ scontato, dunque, che Cairo lo venderà questa estate, per monetizzare al massimo la sua partenza. Per il momento, forte dell’interessamento (oltre che dall’Inter) anche del Milan e del Tottenham, il patron granata chiede 40 milioni. Il giocatore, però, si è promesso da tempo al club Zhang e spera di essere accontentato”.

“La chiave? L’Inter prima di tutto deve cedere uno dei suoi big e poi potrà andare da Cairo a negoziare il prezzo, la formula dell’operazione e magari inserire una contropartita tecnica. Pinamonti e Gagliardini rientrano in quest’ultima categoria anche se per l’attaccante in pole ci sono Monza e Salernitana, mentre Casadei l’Inter vorrebbe darlo solo in prestito, non cederlo a titolo definitivo”.

“Bremer vorrebbe iniziare la stagione, il 6 luglio, direttamente agli ordini di Inzaghi e spera che per quella data tutto sia a posto: per questo auspica che ci sia un faccia a faccia ad alto livello, diciamo tra Cairo, Zhang e Marotta, per “accorciare” i tempi della negoziazione”, spiega ancora il Corriere.

FONTEfcinter1908.it