Braccio di ferro con la Premier: due nomi per 25 milioni

Si è detto e ripetuto in più di un’occasione che la nuova Inter progettata da Erick Thohir sarà costruita attraverso i dettami della gioventù e del talento. Prospettiva certamente apprezzabile, ma che per poter essere portata a termine necessita di investimenti mirati ed importanti sul mercato, sforzi a livello economico che siano sostenuti da un progetto solido alla base e soprattutto che abbiano la possibilità di avere la meglio su una concorrenza assolutamente spietata. A questo proposito è opportuno segnalare come in casa nerazzurra si stia per ingaggiare un vero e proprio braccio di ferro legato a due nominativi particolari e che avrà come avversario una schiera fitta e nutrita di club della Premier League. Concorrenza un tempo impossibile da tenere a bada, ma che con le potenzialità economiche della nuova proprietà potrebbe invece essere affrontata a viso aperto. Si parte da Mitroglou, vera stella dell’Olympiakos ed oggetto dei desideri nerazzurri. Il centravanti autore di una tripletta nel match di Champions League contro l’Anderlecht è accompagnato da relazioni entusiastiche ed è caratterizzato da un costo accessibile (meno di 10 milioni). I suoi 25 anni di età garantiscono la fase di esplosione della sua carriera ma le sterline di Arsenal e Liverpool rappresentano il problema al quale facevamo riferimento in precedenza. In Grecia sono convinti che i nerazzurri abbiano più chance perché da più tempo sono sul ragazzo, ma non sarebbe certo la prima volta che un obiettivo individuato da tempo finisca per scegliere la soluzione più allettante a livello economico. A Thohir il compito di rendere competitivo anche quel l’aspetto. Stessi club concorrenti con l’aggiunta del Manchester United anche per Cabella. Il trequartista del Montpellier sta incantando ed ha prospettive di divenire un campione vero. Ausilio se n’è accorto ma con lui anche la crème della Premier League. Vale la pena tentare in virtù della qualità del calciatore, ma la missione in questo caso rischia di essere ancora più difficile e dispendiosa. La base d’asta è di 15 milioni di euro.

Fonte: tuttomercatoweb.com