Botta sarà il Lavezzi nerazzurro di Mazzarri

Arrivato non certo sotto lo squillo delle trombe Ruben Botta sta destando un ottima impressione nell’ambiente nerazzurro. Dopo i sei mesi di parcheggio al Livorno e il recupero dall’infortunio al ginocchio l’argentino è stato ufficialmente registrato come un giocatore dell’Inter solo pochi giorni fa e ieri in occasione della partita di Coppa Italia contro l’Udinese è anche sceso in campo debuttando da interista. Il numero 20 contrariamente a quanto sembrava nei giorni scorsi resterà a Milano per la restante parte della stagione e non verrà inserito in nuove trattative di mercato come contropartita, in pochi allenamento l’ex Tigre ha impressionato il tecnico Walter Mazzarri che ha posto il veto su una sua possibile nuova partenza. L’allenatore in lui vede molte somiglianze con il connazionale Lavezzi e come fatto a Napoli col Pocho vorrebbe lanciarlo e insegnarli quei giusti meccanismi che servono per imporsi in Europa ad alto livello come già fatto dal nuovo acquisto precedentemente in Sud America dove prima del grave infortunio era considerato tra i migliori 5 elementi del continente.

Fonte: europacalcio.it